Feudo San Giacomo: una storia di passione e innovazione

L’olio extravergine di oliva è molto più di un semplice condimento in cucina; è un simbolo di cultura, tradizione e impegno verso la qualità. Nel suggestivo scenario della Puglia, terra di antichi uliveti e sapori autentici, la storia dell’olio di Feudo San Giacomo si distingue per la sua ricca trama di passione e innovazione. Risalente al lontano 1940, quando Angelo e Maria Barletta decisero di avviare la propria produzione di olio, questa saga familiare rappresenta un viaggio attraverso generazioni dedite a preservare e migliorare un’eredità secolare. Attraverso i successivi cambi generazionali e le sfide affrontate con coraggio e determinazione, Feudo San Giacomo ha saputo coniugare tradizione e modernità, offrendo al mondo un prodotto di eccellenza che racchiude l’anima della terra pugliese. In questo articolo, esploreremo la straordinaria storia di Feudo San Giacomo, una storia di amore per la terra, di impegno familiare e di continua ricerca della perfezione nell’arte della produzione dell’olio extravergine di oliva.

Nel remoto 1940, Angelo e Maria Barletta, animati da un profondo legame con la propria terra, affittarono il frantoio del loro piccolo paese per intraprendere la produzione dell’olio. L’iniziativa ebbe un successo immediato, portando alla costruzione del primo oleificio privato, “Barletta Angelo”, nel 1946.

Il Cambio Generazionale

Dopo la prematura scomparsa di Angelo nel 1973, i figli Antonio, Pompeo e Arcangelo presero le redini dell’azienda, ribattezzata “Oleificio Barletta Angelo srl”. Con audacia e visione, portarono avanti l’eredità paterna introducendo innovazioni tecnologiche come il ciclo di lavorazione a centrifuga. Nel 1994, l’azienda si trasferì nel Feudo di San Giacomo, adottando il nuovo nome “Barletta Angelo e figli Feudo di San Giacomo”.

Il secondo cambio generazionale

La storia di Feudo San Giacomo vive un altro capitolo emozionante con l’entrata in scena di Angelo, figlio di Antonio, che ampliò la sfera commerciale introducendo la vendita a domicilio. Nel 2006, con l’ascesa di Elio al posto del padre Antonio, il cambio generazionale si completò, segnando un momento di consolidamento e crescita. L’espansione della sede produttiva simboleggiò l’unione indissolubile tra la famiglia Barletta e il Feudo di San Giacomo, luogo ispiratore e custode delle antiche tradizioni.

La storia di Feudo San Giacomo è un tributo alla passione, alla perseveranza e alla capacità di adattamento di una famiglia determinata a mantenere viva l’autentica tradizione dell’olio extravergine di oliva. Attraverso i secoli, Feudo San Giacomo continua a essere sinonimo di qualità, dedizione e amore per la terra, portando l’eredità dei Barletta oltre i confini della Puglia e conquistando il cuore degli estimatori di olio pregiato in tutto il mondo.